Amici Miei ….

Perché la vita deve sempre essere interpretata come una visione in bianco e nero e non considerando le sfumature infinite di grigio che passa da un colore all’altro ?
 
Ho una coppia di amici in crisi … uno dei due ha deciso di trasferirsi per motivi vari, l’altro vive la cosa come se fosse un primo passo verso l’incastro finale (leggi convivenza).
 
Uno ha motivazioni sicuramente legate al compagno, ma con tante altre variazioni sulle origini della propria scelta: la poca dimestichezza con la famiglia, un lavoro che non lo soddisfa, una mancanza quasi totale di relazioni sociali li dove abita, per carità la cittadina è piccola ( si si la gente mormorerà anche ma non credo questa sia una delle motivazioni). 
 
Qui pensa di trovare più opportunità di lavoro, ha già diversi amici, potrebbe in un tempo ragionevolmente breve, avere il proprio compagno in zona (al momento sta in un altra città) … insomma le motivazioni sono diverse e parecchie. Forse l’errore più grande è stato pensare di fare tutto senza coinvolgere dall’inizio il suo compagno, che dal canto suo, e direi in parte a ragione, si sente escluso da decisioni importanti che bene o male lo coinvolgono.
Dall’altra parte c’è un carattere tremendamente ‘pragmatico’. Nulla va fatto senza analisi, contro-analisi, studio delle possibilità, studio di fattibilità, analisi delle conseguenze e, non per ultimo, le conseguenze dirette sul loro rapporto.
Sono due mondi che si scontrano… uno istintivo, quasi da istinto di sopravvivenza, l’altro analitico, quasi vulcaniano.
 
Che fare? Appoggiare uno o l’altro rende automaticamente partigiani nei confronti dell’uno o dell’altro e conseguentemente ‘nemico’ dell’altro. Restarne fuori è dura… uno è un carissimo amico … l’altro è il suo compagno.
 
Bella situazione davvero… eppure basterebbe parlare. Il pragmatico mi direbbe “e cosa credi abbia fatto ???”, lamentando al contempo (ed ammetto giustamente) che è stato tenuto all’oscuro di tutto. L’altro vistosi attaccato si arrocca in posizioni di difesa forse troppo fondamentaliste vista la situazione “la vita alla fin fine è mia per cui decido io !!”
 
Vorrei che entrambi capiste che avete ragione/torto al contempo. Può sembrare un paradosso, ma non lo è per nulla.
Un rapporto di coppia a mio avviso è un continuo misurarsi e confrontarsi. Però se il gioco diventa “te ne parlo discutiamone” e lui “parliamone ma ho ragione io prima ancora di avviare la discussione” allora diventa una chiacchierata tra sordi !!
 
E’ una partita persa in partenza: non se ne verrà più fuori. Sono dell’idea che una storia arrivata quasi ad un anno di vita, che nel nostro ambiente è già di per se un caso eccezionale, meriti uno sforzo in più.
 
Ok uno ha deciso senza interpellare l’altro, l’altro si sente sminuito e fa la cassandra prevedendo, secondo il proprio modo di ragionare, disfatta su tutti i fronti…. però ragazzi io sono convinto che esiste una giusta soluzione a tutto.
Anche noi nonostante i nostri 10 anni di relazione abbiamo avuto i nostri alti e bassi. E alcuni bassi sono sembrati un baratro senza fine al momento eppure si sono risolti.
 
E’ solo questione di volerlo. Se alla fin fine uno dei due o entrambi sentono che non c’è via di uscita allora forse guarderei più a fondo nel rapporto di coppia per vedere se il vero motivo del contendere possa essere altro. E se si trova il consiglio è sempre quello: parlare parlare parlare.
 
Spero vivamente che sta cosa si sitemi: uno dei due si l’altro forse non ancora, ma la vostra situazione si riflette anche sugli “A”mici che risentono dei vostri malumori… non in senso negativo, ma nel senso che restiamo in apprensione per voi … sperando che le cose prendano una direzione positiva.
 
Non ci fa piacere vedere degli amici soffrire indipendentemente dalla causa o da chi ha avviato la cosa.
Coraggio …. un ramoscello di ulivo a testa e fatevi avanti ….
 
Aspetto BUONE notizie
JC

 

4 Comments

  1. Ciao Joe,come sai anche io e il mio compagno stiamo insieme da 10 annni e abbiamo pure cambiato città per esigienze professionali ed ambientali. sono assolutamente d’accordo con ciò che dici anche per quanto riguarda i momenti, quelli brutti brutti, che inevitabilmente ci troviamo a vivere e che nel loro durare ci sembrano irrisolvibili, venefici, devastanti…. ma poi quando di base c’è amore fra due persone spesso si risove tutto anche se a volte dobbiamo cercare di aprire la nostra mente e dobbiamo imparare, crescendo, ad evovlerci. spero proprio che i tuoi amici eggano il tuo pensiero forse potrebero trovarsi a sorridere … ed abbracciarsi…. a presto

    Rispondi

  2. Ciao Joe, non è semplice rispondere a questa lettera perché non ci sono parole a quello che scrivi ma soprattutto a quello che hai detto e fatto con il cuore.Forse quello che dirò potrebbe essere troppo poco ma lo faccio ugualmente e lo faccio con tutto me stesso. Grazie per tutto quello che avete fatto e state facendo per noi, per esserci vicini, per essere dei veri Amici, grazie di cuore!!!!

    Rispondi

  3. Orbene, sono perfettamente in armonia con quello che dice Joe, la nostra esperienza in merito, non per essere sempre egocentrici, è non proprio dolcissima…. quando i suoi genitori hanno scoperto che mi frequentava hanno deciso di rinchiuderlo in una comunità per recupero di tossicodipendenti … lui non accettò e allora lo cacciarono di casa senza nulla con due starcci addosso….. dopo tre anni di mediazioni ( intutto ne sono passati ben dieci) ora si va d’accordisismo.. ingoiato grandi rospi ma è passata. per quanto riguarda i miei .. bè lo hanno scoperto anni dopo durante la nostra prima grande crisi, mia madre lo venne a sapere e la prese decisamente molto male ache perchè io convvevo con la mia compagna prima e comunque non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire (o peggior cieco di chi nn vuole vedere) e anche in questo caso ci è voluto del tempo e ora è tutto sereno ed armonioso … tranne che per mio padre che ancora “non sa nulla” ….. Vi auguro che dopo tutte queste tempeste il sereno si profili nuovamente all’orizzonte .. scarifici, brutti momenti, ma la cosa più importante è che non sacrifichiate il vostro amore all’ipocrisia che ci circonda, siete voi che con il vostro amore dovete costruie insieme il vostro futuro, che non sarà privo di salite, ma credetemi ne vale la pena. Un bacio a voi due anonimi amici di joe ed un abbraccio al grande JOe….. ciao

    Rispondi

  4. … è strano alle volte come la curiosità per chi sta dietro ai nick possa portare a cosa soavi ed a cose catastrofiche. Amicizie inaspettate con chi ti stava sulle scatole ma aveva quel certo non so che, e disastri di cuore con chi si pensava fosse persona meravigliosa, rivelatasi poi raccontapalle in nome di problemi di gioventù. Che poi, forse, era solo un modo per scaricare torti subiti che avevano lasciato cicatrici profonde. Meno male che ci son quei cari scassamaroni di tanto tempo fa, pronti a sentire le lamentele ed i disastri che accadono: gli Amici….

    Rispondi

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *