Cani e gatti nel redditometro !!!

Cercando in giro per la rete le novità delle ultime novità proposte dal governo nel decreto del fare, ho trovato questa chicca:
Una volta, nel redditometro, negli studi di settore o in strumenti analoghi di accertamento induttivo del reddito, finivano i cavalli e non solo quelli con la coda e le balzane, ma anche quelli che rombavano sotto il cofano di Mercedes, Bmw e Lexus da 100.000 e passa euro. Adesso, oltre ai purosangue e ai cavalli motore, finiscono nel tritacarne dell’Agenzia delle Entrate anche cani, gatti e relative spese veterinarie.
Che tradotto vuol dire che oltre alle mille altre voci, la finanza userà le spese effettuate per i nostri amici a quattro zampe, per verificare se stiamo vivendo al di sopra delle nostre possibilità. Ma quel che mi spaventava più di tutto era un’altra reazione che questa novità avrebbe potuto innescare… ed eccola qui!!
dalla pagina http://www.imolaoggi.it/?p=58016
La Federazione Nazionale degli Ordini Veterinari ha reso pubblico il caso di un uomo di Cremona, proprietario di un cane, che si è rifiutato di fare applicare il microchip al cucciolo per paura di finire nelle spire dei controlli fiscali dovuti al redditometro. “L’identificazione del cane con microchip è obbligatoria, ma l’Agenzia delle entrate vanifica gli sforzi di osservanza delle leggi di sanità animale.
Ecco, appunto!! Già in questo paese obbligare i proprietari di animali da compagnia ad applicare il microchip era dura, adesso con questa nuova cazzata, molta più gente eviterà di microchippare i propri animali per paura del fisco; e la conseguenza più immediata sarà, sicuramente, un aumento dei casi di abbandono. Se chi non si fa problemi ad abbandonare un cane con il microchip, figuriamoci poi se riesce a non microchipparlo per la paura del fisco quanto ci mette ad abbandonare il cane.
E non parliamo di quelli che adesso cercheranno di disfarsi dell’animale domestico per il solito motivo di non dare all’agenzia delle entrate un motivo per venire a curiosare sulla propria contabilità personale !!
Che poi vorrei capire, dalla presenza di un cane, un gatto, un criceto o un pappagallino cosa l’agenzia delle entrate dovrebbe desumere!!
Quando pensi che hai toccato il fondo come cittadino, lo stato fa di tutto per dimostrarti che non è vero che allo schifo imposto dallo stato non c’è limite !!
JC

Licenza Creative Commons 

Quest’opera è stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Per leggere una copia della licenza visita il sito web a questo URL.